commercioambulante.forumattivo.com

Forum aperto a tutti gli operatori su area pubblica per problematiche, prospettive, innovazione e promozione dei mercati e delle fiere.


    Il punto al 15/04/2011 sulla “Direttiva Bolkestein” emanata dal Parlamento Europeo.

    Condividere
    avatar
    Fabrizio
    Utente Assiduo
    Utente Assiduo

    Numero di messaggi : 140
    Età : 52
    Località : Empoli
    Data d'iscrizione : 09.01.09

    Il punto al 15/04/2011 sulla “Direttiva Bolkestein” emanata dal Parlamento Europeo.

    Messaggio Da Fabrizio il Lun 18 Apr 2011 - 18:58

    Con una conferenza stampa, Maurizio Innocenti, presidente nazionale dell’Anva, ha evidenziato i rischi legati all’applicazione di tale direttiva che, se applicata, metterebbero in seria difficoltà undicimila imprese nella sola Toscana e diverse centinaia di migliaia di addetti a livello nazionale.
    “Proprio per ovviare a tale rischio – ha rilevato Innocenti – l’Anva si è adoperata a livello nazionale e a livello locale, affinché dal provvedimento venga eliminato il riferimento al commercio su area pubblica che, di fatto, è estraneo alla direttiva in oggetto”.
    L’azione dell’Anva ha determinato un primo risultato nella mozione che mercoledì 13 aprile è stata approvata all’unanimità nella seduta del Consiglio Regionale.
    Intervenendo alla conferenza stampa, la Presidente della Commissione attività produttive della Regione Toscana, Caterina Bini, ha posto l’accento proprio su questo aspetto.
    “Che il commercio su area pubblica sia stato inserito in questa direttiva – ha detto – è una evidente anomalia. La mozione presentata da un gruppo di consiglieri del PD ha ottenuto il voto unanime del Consiglio regionale, a dimostrazione che quando si opera sul concreto, sui problemi reali del territorio e delle imprese, si riesce a ottenere una unità di intenti, indipendentemente dall’appartenenza politica”.
    La Toscana, che è la prima regione ad approvare un pronunciamento chiaro sulla Bolkestein, ha dato il via a una serie di iniziative che investiranno altre regioni, in modo da giungere a un definitivo pronunciamento favorevole agli operatori su area pubblica.
    “Occorre ricordare – come ha sottolineato Giulio Sbranti a nome della Confesercenti Regionale – che nel caso di una applicazione "integrale" della direttiva migliaia di venditori ambulanti e commercianti su area pubblica, le cui concessioni potrebbero essere messe in discussione, sarebbero fortemente penalizzati, rendendo vani i diritti acquisiti maturati negli anni, spesso con sacrifici ed investimenti legati alla valorizzazione dello spazio occupato”.


    _________________
    Mercati Fissi:
    Castelfranco - Poggibonsi - Colle Val d'Elsa - Ponte a Egola
    ------------------------------

    BancoBlog - BancoLupi.it

    avatar
    Fabrizio
    Utente Assiduo
    Utente Assiduo

    Numero di messaggi : 140
    Età : 52
    Località : Empoli
    Data d'iscrizione : 09.01.09

    Aggiornamento sulla questione Bolkestein

    Messaggio Da Fabrizio il Ven 1 Lug 2011 - 2:16

    Il Coordinamento degli Assessori al Commercio ed alle attività Produttive delle Regioni, che si è riunito Giovedì 16 Giugno ha approvato un documento proposto dal Comitato tecnico delle regioni, (riunitosi
    martedì 14 Giugno, nel quale si chiede al Governo di emanare un provvedimento legislativo che sopprima il 5° comma dell’Art. 70 del dlgs 59 riconoscendo che l’area occupata dagli ambulanti non rientra tra le “risorse naturali limitate” e comunque in subordine gli assessori regionali indicano come soluzione il mantenimento di criteri per il rinnovo delle concessioni che rispetti l’anzianità ed ovviamente non penalizzi e precarizzi il settore.


    _________________
    Mercati Fissi:
    Castelfranco - Poggibonsi - Colle Val d'Elsa - Ponte a Egola
    ------------------------------

    BancoBlog - BancoLupi.it


      La data/ora di oggi è Gio 24 Ago 2017 - 3:58