commercioambulante.forumattivo.com

Forum aperto a tutti gli operatori su area pubblica per problematiche, prospettive, innovazione e promozione dei mercati e delle fiere.


    Carburanti. Dal 1° Luglio cambiano le regole per scaricare l' IVA

    Condividi
    avatar
    Fabrizio
    Utente Assiduo
    Utente Assiduo

    Numero di messaggi : 142
    Età : 52
    Località : Empoli
    Data d'iscrizione : 09.01.09

    Carburanti. Dal 1° Luglio cambiano le regole per scaricare l' IVA

    Messaggio Da Fabrizio il Ven 27 Apr 2018 - 21:07

    Dal prossimo 1° luglio 2018 la detrazione dell’Iva relativa all’acquisto o all’importazione di carburanti e lubrificanti per autotrazione sarà subordinata all’avvenuto pagamento tracciato dell’acquisto.
    Questo significa che il pagamento del rifornimento effettuato presso la stazione di servizio potrà essere pagato esclusivamente con i mezzi elencati dall’Agenzia delle Entrate con un apposito provvedimento ovvero :

    • gli assegni  bancari e postali, circolari e non, nonché i vaglia cambiari e postali;
    • i pagamenti elettronici come :

    - l’addebito diretto
    - il bonifico bancario o postale
    - il bollettino postale
    - le carte di debito e di credito anche prepagate
    - altri strumenti di pagamento elettronico disponibili, che consentano anche l’addebito in conto corrente.

    Ricordiamo, inoltre, che a decorrere dal prossimo 1° luglio, le cessioni di carburante (i lubrificanti, in tal caso, non vengono richiamati) dovranno essere accompagnate da una fatturazione elettronica. Obbligo che, a quanto ad oggi noto, riguarderà sia le cessioni effettuate presso i distributori stradali, ma anche quelle effettuate – ad esempio – da un grossista ad una azienda che ha la propria cisterna di carburante interna, ovvero ad un consorzio di acquisto che si rifornisce per i propri aderenti (tipicamente autotrasportatori).

    Tale fattura elettronica, dunque, dovrà ulteriormente essere completata con il pagamento tracciato secondo le modalità sopra descritte. In definitiva, la modalità di fatturazione è onere che grava sul soggetto cedente, mentre il pagamento tracciato è onere che riguarda l’acquirente.

    Continueranno ad essere utilizzabili le carte (ricaricabili o meno), nonché i buoni, che consentono a imprese e professionisti l’acquisto esclusivo di carburanti con la medesima aliquota IVA. Sempre valide anche le carte utilizzate nei contratti cd. di “netting”, laddove il gestore dell’impianto di distribuzione si obbliga verso la società petrolifera ad effettuare cessioni periodiche o continuative a favore dell’utente, il quale utilizza, per il prelievo, un sistema di tessere magnetiche rilasciate direttamente dalla società petrolifera. Queste cessioni/ricariche, documentate dalla fattura elettronica, dovranno essere regolate con gli stessi strumenti di pagamento sopra richiamati.

    Pertanto, a partire dal 1° luglio ed in assenza di rinvii normativi, non sarà più valida ed in uso la “carta carburanti”.

    Il documento valido per poter detrarre iva e costo relativi all’acquisto di carburanti e lubrificanti per autotrazione sarà la fattura elettronica corredata dal pagamento effettuato con sistema tracciabile.


    _________________
    Mercati Fissi:
    Castelfranco - Poggibonsi - Colle Val d'Elsa - Ponte a Egola
    ------------------------------

    BancoBlog - BancoLupi.it


      La data/ora di oggi è Gio 24 Mag 2018 - 9:09